La VERA democrazia partecipativa a Scandicci: Open Space Technology

sim_opnespace_technology

L’associazione Scandicci in Movimento ha come principale scopo sociale quello di promuovere la partecipazione dei cittadini alle decisioni sui beni comuni. In quest’ottica si è posta l’obiettivo di realizzare un progetto di incontro con gli Scandiccesi per capire come i cittadini desiderano la propria città. I cittadini saranno quindi chiamati ad esporre le proprie idee che saranno successivamente elaborate per produrre una “fotografia” della “Scandicci che vorrei”. Il progetto è pensato per essere assolutamente inclusivo poiché più persone con interessi e necessità diverse si riescono a riunire, maggiore sarà la qualità, la rappresentatività, l’interesse e la creatività delle idee.

I risultati dell’indagine saranno pubblicati con licenza creative commons e saranno resi disponibili pubblicamente, per il bene collettivo.

La metodologia adottata sarà l’ “open space technology” e la supervisione tecnica del progetto è assunta da Toscana Concilia (http://www.toscanaconcilia.it/), un’associazione con comprovata esperienza nel settore.

La buona riuscita del progetto è chiaramente subordinata al successo partecipativo. Per questo motivo chiediamo alle associazioni operanti sul territorio di proporre il progetto ai propri associati e di impegnarsi a garantire la partecipazione di un determinato numero di persone (da concordare).

L’evento si svilupperà nelle seguenti fasi:

- primo incontro: tutti gli intervenuti propongono in forma scritta una o più idee, proposte, argomenti di discussione. I facilitatori raccolgono le idee e concordemente con i cittadini le suddividono in gruppi di lavoro per tematiche omogenee. L’assemblea plenaria si divide nei gruppi di lavoro per approfondire e dibattere le tematiche. Al termine della serata ci si riunisce nuovamente in assemblea plenaria ove ogni facilitatore sintetizza il dibattito e le idee emerse nel gruppo di discussione. Vengono calendarizzati altri incontri per ogni gruppo di lavoro.

- incontri successivi: i gruppi si riuniscono autonomamente per approfondire la discussione e focalizzare obbiettivi e proposte. Al termine di ogni incontro decidono se e quando fissare il prossimo e forniscono a tutti i partecipanti una sintesi del lavoro.

Incontro finale: al termine del lavoro dei gruppi ci si riunisce nuovamente in una assemblea plenaria ove verranno esposti e dibattuti i lavori dei gruppi. Verrà redatto un documento di sintesi finale a disposizione di tutti coloro che vi abbiano interesse.

L’arco temporale del processo abbraccerà un periodo indicativo compreso fra novembre 2013 e marzo 2014.

Tutte le associazioni partecipanti saranno indicate in ordine alfabetico come soggetti che hanno parimenti contribuito alla realizzazione del progetto.

Per ogni chiarimento contattateci pure a questi indirizzi o attraverso il sito www.scandicciinmovimento.it.

Cominciamo a saperne di piu tramite questi video: